Come arredare la Cameretta Montessoriana

Molte mamme come te, mi chiedono consigli per realizzare la cameretta del proprio bambino. Credi che sia fondamentale che tuo figlio possa muoversi in libertà, in un ambiente dove vivere e giocare, ma nello stesso tempo funzionale alla crescita in autonomia? Se è così, mettiti comoda, oggi parlerò di un metodo che a distanza di più di cento anni sembra essere ancora attualissimo: il Metodo Montessori.

Una regola fondamentale è creare un ambiente che tuo figlio possa utilizzare da solo. La cameretta deve essere uno spazio a misura di bambino, solo così la sua crescita sarà basata su fondamentali stimoli che gli permetteranno di diventare indipendente.


Da non tralasciare
Ricordati che sarà uno spazio che cambierà col tempo e crescerà con il tuo bambino, perciò scegli arredi flessibili che possano essere modificati successivamente.
L’arredamento "Montessori" è caratterizzato da linee semplici e da uno stile naturale che predilige il  legno. I mobili pesanti devono sempre essere fissati al muro con gli adeguati tasselli, per evitare ribaltamenti. I bordi devono essere arrotondati per evitare “incidenti”.
Nella scelta dei colori per le pareti, scegli finiture neutre e chiare perché favoriscono la concentrazione e il rilassamento.
Le decorazioni stimolano la creatività e la capacità di osservazione dei più piccoli: quadri, fotografie, lavagne e stickers sono ben accetti. Se preferisci carta da parati o disegni personalizzati ti consiglio immagini semplici, contorni chiari e ben definiti.
Come ultimo suggerimento elimina tutti gli oggetti che possono risultare pericolosi e che non sono adatti a una cameretta. Non dovrebbe esserci nulla che il bambino non possa usare, toccare, manipolare in sicurezza e senza impedimenti. Niente televisione e giochi troppo rumorosi.


ARTICOLO 2 FOTO1L’angolo del riposo
Nell’angolo del riposo deve esserci un lettino basso e senza sbarre, così il tuo bambino può salire e scendere, saltare e nascondersi in completa autonomia. Per i più piccoli, posiziona alcuni cuscini accanto al letto per un sonno sicuro.
Sino ai cinque anni, potresti utilizzare un sacco a pelo invece di lenzuola e coperte, così lo faciliti, e puoi permettergli di rifarsi il letto da solo.
Quando sarà più grande, il lettino potrà diventare anche l’angolo lettura.


Vestiamoci
L’ideale è che il guardaroba sia a portata di mano. Mi spiego meglio, colloca alla sua altezza solo gli abiti che vuoi che siano a sua disposizione. Così può prendere da solo i capi da indossare. Aiutati con delle ceste sulle quali metti una foto che riproduca ciò che contiene.
Predisponi anche un cesto della biancheria in modo che, la sera, si abitui a svestirsi suddividendo i vestiti tra quelli sporchi e quelli da tenere in ordine per il giorno seguente.
Se non lo predisponi all’ingresso, metti un attaccapanni ad altezza bambino: è utile per appendere la giacca e gli zainetti.
Inserisci uno specchio infrangibile vicino al letto. Così può guardarsi ed essere cosciente della propria immagine.ARTICOLO 2 FOTO2
Per oggi mi fermo qui, ti aspetto al prossimo articolo per approfondire il metodo Montessori applicato alla cameretta e agli altri ambienti per rendere la tua casa a misura di bambino.
Ilaria Spiandore

Ci trovi in Via Don Pietro Meneguzzo 2 - Pressana (VR)
Tel. 0442.85751

Orari di apertura:

Lunedì
15.00 - 19.00

Mar - Sab
8.30 - 12.30
15.00 - 19.00

Domenica
Chiuso


Seguici su:


ARREDAMENTI TOSINI S.R.L. – Società Unipersonale
Via Don Pietro Meneguzzo, 2, 37040 – PRESSANA (VR)
Reg. Imprese di Verona n. 04468460235 - Numero REA: VR – 422827
Codice fiscale e partita IVA 04468460235 - Capitale sociale: euro 20.000,00 i.v.

Privacy e cookie policy

Design pagina web Arredabook

 icona telefono ben0442 85751 / 330 886081 manina e testo
 icona telefono ben0442 85751 / 330 886081 clicca qui NESSUNO TI DICE CHE...manina CONTATTACI